LETTERA A MIO FIGLIO SULLA FELICITA’ di Sergio Bambaren

lettera-figlio-felicitaBuongiorno amici, benvenuti al primo appuntamento di questa nuova rubrica. Qui segnalerò i libri che leggo volta per volta e quelli di prossima uscita.

Ho appena finito di leggere un libro che alle prime pagine colpisce.

Vediamo di che cosa si tratta.

Trama

Per anni, Sergio Bambarén ha girato il mondo in cerca di una serenità all’apparenza irraggiungibile, spinto dal vento irrequieto del suo animo. Poi, proprio quando crede di aver finalmente conquistato l’equilibrio da sempre desiderato, ecco che arriva un figlio a sconvolgere ogni sua certezza. Solo stringendo tra le braccia il piccolo Daniel per la prima volta, Sergio si rende conto di non aver mai nemmeno immaginato le straordinarie implicazioni della paternità. Sopraffatto dalle emozioni, decide di prendere carta e penna per scrivere una lunga lettera al figlio. Una lettera in cui possano trovare sfogo tutte le parole che gli affollano la mente. Così, Sergio si mette completamente a nudo, raccontando pagine della sua esistenza che non ha mai condiviso con nessuno. Parla della sua infanzia in Perù, del primo amore, della passione per il mare. Svela i suoi sogni più intimi, le ambizioni più nascoste, le speranze più segrete. Ma non solo. Con lucidità e onestà, rievoca le paure, gli errori, le debolezze e le lezioni imparate a caro prezzo sulla propria pelle. Rimanendo fedele allo stile semplice e poetico che lo ha reso celebre, l’autore de “Il delfino” parla per la prima volta della meravigliosa esperienza che gli ha cambiato la vita, regalandoci un messaggio d’amore intenso e dolcissimo, che va dritto al cuore.

Come si legge dalla trama non è un romanzo ma è una sorta di diario intimo dove l’autore parla a suo figlio Daniel. Attraverso i racconti della sua vita, esperienze fatte durante il suo cammino di vita, l’autore da dei consigli per intraprendere il viaggio chiamato vita. Un libro che non solo parla a suo figlio, ma parla anche a noi tutti.

Durante la lettura ho segnato delle parti che mi hanno particolarmente emozionata e fatto riflettere sul significato della vita e del perchè siamo qui sulla Terra.

Soltanto chi osa spingersi un po’ più in là scopre quanto può andare lontano, soltanto chi segue il proprio cammino ha la possibilità di vivere una vita basata sull’autenticità, l’amore, l’armoria.Soltanto chi cammina al ritmo della propria musica è davvero libero. Perciò non scegliere il sentiero già tracciato da qualcun altro; piuttosto va’ dove una strada ancora non c’è e lascia la tua scia: se cadi rialzati, affronta le diversità e trova sempre il coraggio di proseguire. Fai della tua esistenza qualcosa di spettacolare […]

Sai, ho imparato che qui sulla Terra alcune persone possono distinguersi dalle altre ed emergere grazie alle proprie capacità. Ma ho capito anche che gli esseri umani più felici non sono quelli che sono riusciti a primeggiare, bensì quelli che hanno seguito la voce del proprio cuore. Perciò, figlio mio, ama ciò che sei, per come sei. Non metterti mai a confrontocon gli altri: non è questo il motivo per cui sei su questa Terra.

Con le riflessioni tratte da questo straordinario libro di Sergio Bambaren, vi auguro buona lettura e vi do appuntamento al prossimo libro.

Potete trovare questa segnalazione libro anche nel blog di Oriana Tardo Lettera a mio figlio sulla felicità

Ciao ciao

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...