Il visconte dimezzato di Italo Calvino

il-visconte-dimezzato-281x480Buongiorno, benvenuti anche oggi a questo appuntamento. Da leggere vi segnalo un classico del Novecento di Italo Calvino intitolato Il visconte dimezzato. Ebbene sì, in questa rubrica segnalerò libri anche un po’ datati ma che ci lasciano degli insegnamenti non indifferenti. I romanzi vanno letti tutti indipendentemente che siano dell’Era preistorica o contemporanea perché ogni storia a suo modo, ci insegna qualcosa, lascia qualcosa dentro di noi.

Vediamo insieme di cosa parla

Trama

Il narratore rievoca la storia dello zio, Medardo di Torralba, che, combattendo in Boemia contro i Turchi, è tagliato a metà da un colpo di cannone. Le due parti del corpo, perfettamente conservate, mostrano diversi caratteri: la prima metà mostra un’indole crudele, infierisce sui sudditi e insidia la bella Pamela, mentre l’altra metà, quella buona, si prodiga per riparare ai misfatti dell’altra e chiede in sposa Pamela. I due visconti dimezzati si sfidano a duello e nello scontro cominciano a sanguinare nelle rispettive parti monche. Un medico ne approfitta per riunire le due metà del corpo e restituire alla vita un visconte intero, in cui si mescolano male e bene.

Italo Calvino attraverso questo romanzo, ci fa comprendere che l’essere umano contiene il Bene e il Male. Il protagonista della storia quando rientra in patria dopo la battaglia, si ritrova a scoprirsi una persona malvagia senza nessun tipo di scrupolo. Solo dopo riuscirà a rimediare a tutte le malefatte e ritroverà con il tempo anche la sua parte buona.

Durante la lettura ho estrapolato alcuni passaggi:

O Pamela, questo è il bene dell’essere dimezzato: il capire d’ogni persona e cosa al mondo la pena che ognuno e ognuna ha per la propria incompletezza. Io ero intero e non capivo, e mi muovevo sordo e incomunicabile tra i dolori e le ferite seminati dovunque, là dove meno da intero uno osa credere. Non io solo, Pamela, sono un essere spaccato e divelto, ma tu pure e tutti. Ecco ora io ho una fraternità che prima, da intero, non conoscevo: quella con tutte le mutilazioni e le mancanze del mondo. Se verrai con me, Pamela, imparerai a soffrire dei mali di ciascuno e a curare i tuoi curando i lo

Un romanzo che vi rimarrà nel cuore.

Ora vi saluto e vi do appuntamento come sempre al prossimo libro. Buona lettura a tutti.

Ciao ciao

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...