Intervista a Elena Carletti

Elena Carletti nasce ad Ancona il 17 luglio 1979. Nel 2005 consegue la laurea in Economia e commercio e nel 2011 un dottorato di Ricerca in economia aziendale. Da sempre appassionata di lettura e scrittura pubblica nel 2015 il suo primo romanzo Dall’andata al ritorno. Una magica estate. La verità nascosta è il suo secondo romanzo.

Benvenuta nel mio spazio letterario, sono felice che tu mi abbia contattata per essere intervistata dalla sottoscritta. Chi è la Elena scrittrice? Raccontaci un Po di questo tuo mondo, come nascono le tue storie e come le sviluppi?

Come direbbe Vasco “le mie storie nascono da sole, vengono fuori già con le parole”. Spesso a scatenare la mia fantasia può essere un’immagine, una notizia al telegiornale, addirittura un odore. Scrivo a getto, poi rileggo, sposto, sistemo. Quello che ho subito chiaro in testa è il finale.

Scrivere per te è solo una passione o una valvola di svago?

Scrivere è per me una passione, lo faccio da sempre, chilometrici biglietti di auguri, storie inventate per i miei piccoli, poesie di Natale. È stato anche una valvola di sfogo, quando appuntavo i miei pensieri in un diario, in una smemoranda che finiva sempre per triplicare di volume.

Ho letto un po’ la tua biografia e vedo che hai scritto e pubblicato due libri uno rosa e l altro giallo. Ce ne puoi parlare?

Il romanzo rosa nasce almeno dieci anni fa, scritto di getto dopo una vacanza e rimasto in un cassetto per anni. Mio marito, vedendomi intenta a rileggerlo mi disse di inviarlo a qualche casa editrice. Ho seguito il suo consiglio e, nel 2015, “Dall’andata al ritorno. Una magica estate” è stato pubblicato. La trama è abbastanza lineare, Emma, la protagonista, parte in vacanza con le sue amiche di sempre, verso il Salento. Nella sua testa c’è però solo Edoardo, il ragazzo che le fa battere il cuore. Il maestoso campeggio scelto come luogo di villeggiatura, circondato da distese di ettari di ulivi, era solo una piccola parte di uno scenario meraviglioso. Sullo sfondo composto da paesaggi mozzafiato e spiagge selvagge di una bellezza disarmante, Emma si ritrova ad essere l’oggetto del desiderio del biondo. Inizialmente infastidita dal suo evidente interessamento finisce poi, per una serie di coincidenze, a farsi accompagnare da lui in campeggio dove erano già inspiegabilmente tornate senza aspettarla le amiche. Quello che Emma si trova davanti le fa fermare il cuore, i loro amici ed Edoardo le hanno raggiunte per passare il resto della vacanza con loro. Con il trascorrere dei giorni tra i due cresce un sentimento che si materializza quando, durante un bagno di mezzanotte, Emma ed Edoardo vivono la magia del loro primo bacio. La felicità di Emma ha però vita breve, le malinconie di Cinzia, la continua presenza del biondo e l’intromissione dell’avvenente titolare del campeggio, decisa a strapparle Edoardo per vincere una perversa scommessa, finiscono per rovinare tutto. Emma, arricchita di valori preziosi come l’amicizia, il rispetto e la sensibilità, ritorna nella sua città convinta di aver perso l’occasione della vita. Una sorpresa però l’attende. Nel romanzo giallo, invece, la trama è più complessa e intrecciata. La vita dell’impiegata Elena cambia improvvisamente all’apertura del testamento di Enzo Pascoli, titolare di una prestigiosa industria di moda di Milano, quando scopre di aver ereditato il trenta per cento delle quote della società. Da quel momento i rapporti con i colleghi ma soprattutto con i membri della famiglia Pascoli si fanno sempre più difficili fino a diventare insostenibili, quando dall’autopsia, emerge la causa della morte. Viene aperta un’indagine dove Elena risulta l’indiziata numero uno, i figli del signor Pascoli sono convinti che sia stata proprio lei a far assumere le sostanze letali alla vittima. Accusata da tutti, viene sospesa dal lavoro, nessuno crede nella sua innocenza e nessuno vuole aiutarla fino all’arrivo di Lorenzo, lo strano nipote del signor Pascoli dal passato misterioso. Ma la morte di Enzo Pascoli nasconde un terribile segreto, Elena sa che se vorrà salvarsi da quella che risulta essere solo una grossa cospirazione nei suoi confronti, dovrà farcela da sola. In un susseguirsi di colpi di scena e di intrighi familiari, solo chi saprà guardare oltre le apparenze potrà scoprire “la verità nascosta”.”

Quali autori ti piacciono e perché?

Adoro lo stile di Ken Follett e di Dan Brown, ma devo dire che non mi soffermo mai sull’autore. Di solito acquisto un libro in base alla trama. Ultimamente sono molto attratta dalla lettura di thriller psicologici.

Tra i due libri pubblicati quale è stato più difficile scrivere?

Sicuramente il giallo. Ho usato la tecnica della narrazione in prima persona introducendo dei flashback in terza persona, che permettono al lettore di capire la dinamica della storia, che altrimenti sarebbe stata molto intrecciata. La difficoltà è stata anche nel collegare date e periodi oltre che cercare di non essere banale.

Hai progetti in campo letterario?

Amando la scrittura, ho progetti all’infinito. Ora mi sto dedicando a una nuova storia, una commedia rosa, inoltre ho già pronto un secondo giallo che sto editando.

Hai un sito o un blog dove i lettori possono seguirti?

Ho solo la pagina facebook per ora La verità nascosta

Link di acquisto alle opere: La verità nascosta e Dall’andata al ritorno. Una magica estate

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...